top of page
Cerca

MITOLOGIA | Cailleach, la signora dell'inverno

Scozia, 1 Novembre, Samhain.


E’ arrivata una signora anziana ieri sera qui in Scozia, si chiama Cailleach. La stavamo aspettando, l’estate è stata splendida, il bel tempo ci ha viziato, siamo stati bene nei lunghi mesi estivi, uscivamo addirittura in canottiera la sera. Poi quando abbiamo visto i pendii delle colline seccarsi ci siamo preoccupati e abbiamo sollecitato l’arrivo della Signora.

I geologi sono convinti che la Scozia sia stata creata da terremoti e modellata prima dal magma di eruzioni vulcaniche provenienti dalle profondità della terra e poi da quattro glaciazioni... ma si sbagliano: la Scozia è stata creata da una donna, una donna gigante, una dea, una creatrice. Ha molti nomi, la chiamano The Queen of the Weather, Dubh, la Strega dell’Inverno, io la chiamo come i gaelici, la Cailleach.


La Cailleach ha un bastone potente che quando lo appoggia sul terreno, la terra si congela all’istante, e quando lo spinge dentro, l’acqua fuoriesce e cade a cascata nelle valli. E con quell’ acqua gli animali si dissetano. Ma a volte la Cailleach... si prende un riposino e si sdraia in mezzo ai monti e si addormenta dimenticandosi di chiudere la sorgente e l’acqua riempie le valli ed ecco il perchè abbiamo il Loch Lomond, il Loch Awe e il Loch Ness.

Nell'altra mano impugna un martello potente con cui scolpisce le montagne, la costa e le isole: è un architetto che ha sagomato la Scozia intera. Ad una estremità del martello c’è una sfera che quando colpisce la terra… sono lampi e tuoni.

La Cailleach indossa un grande mantello verde che una volta all’anno lava nelle acque dell’Atlantico, formando un gorgo nel golfo di Corryvrekan tra le isole di Jura e Scarba; agitando il plaid per tre giorni nelle acque delle Ebridi, crea una tempesta cosi rumorosa che la senti da lontano. Completato il lavaggio, la Cailleach adagia il manto bianco sopra le valli, proprio quando vediamo la prima neve invernale.


Sono così antichi i racconti sulla Cailleach che probabilmente appartengono a quelle genti neolitiche che già abitavano queste terre prima dell’arrivo dei Celti. Ma è una donna senza età, perché lei stessa è padrona del Tempo, lo scandisce alternando le le stagioni.

Ieri notte è finalmente tornata, ha ripreso il suo scettro invernale. Da oggi, Samhain, capodanno celtico, la Scozia è nelle sue mani. La signora dell’inverno regnerà fino al primo maggio, festa che chiamiamo Beltane, quando la Cailleach lascerà il trono a Brighde, la Signora dell’estate.


62 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page