top of page
Cerca

FORT GEORGE / Come tener a bada gli highlanders ribelli


Duecentocinquanta anni fa a soli 5 miglia da Fort George (Inverness) si combatteva l’ultima battaglia sul suolo britannico. Sulle brughiere di Culloden, un esercito delle highlands fronteggiava i soldati britannici fedeli al Re protestante GIORGIO II. Chi ha seguito Outlander ricordera’ l’episodio ben rievocato nel primo episodio della terza stagione

I soldati del reggimento scozzese, fondamentalmente cattolici guidati dal principe CHARLES STEWART, soprannominato “Bonnie Prince Charlie”, stavano tentando di rovesciare la monarchia regnante e insediare il loro re in esilio. La battaglia di Culloden duro’ meno di un ora e le forze governative che difendevano il re Giorgio II (Hanover) uscirono vittoriose. Fu un totale disastro per i sostenitori degli Stewart e soprattutto un cambiamento epocale per le highlands.

Giorgio II voleva essere sicuro che tale minaccia non si ripresentasse e le rappresaglie nelle highlands furono intense:

Gli uomini furono scovati, uccisi o imprigionati...

La terre e le armi furono confiscate...

Il governo decise addirittura di interdire di suonare le cornamuse e di indossare l’abito tipico dell’altopiano scozzese...


Venne presa un’ altra decisione: la costruzione di un’indistruttibile fortezza, per scoraggiare ogni possibile rivolta armata degli highlanders: FORT GEORGE.


Nel 1748 fu posta la prima pietra. Costruirono una caserma imponente, ancora in funzione. Se il tuo itinerario tocchera' la zona di Inverness, Fort George e' una visita che ti consiglio. Sia per il fattore storico, che per l'esperienza naturalistica. Camminando sugli erbosi terrapieni lungo le possenti mura, potrai respirare una pace infinita (in una caserma!) con una splendida vista mozzafiato sul fiordo. Se sei fortunato vedrai anche i delfini saltare sul mare.



41 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page